Io, Roosevelt e mio padre

Dona ora

Tempo rimasto
per donare

Federico Mamone

SE PUÒ ESSERE SCRITTO O PENSATO PUÒ ESSERE FILMATO - STANLEY KUBRICK

Il progetto nasce come un mediometraggio ambientato nella città di Cantù. La finalità del progetto è valorizzare la città e i dintorni e le capacità artistiche dei suoi cittadini. Il protagonista della nostra storia è Neve, un giovane ragazzo cresciuto solamente con la madre, Viola. Alla morte della madre gli viene consegnato da suo zio una foto scattata a Cantù che la ritrae con il padre che il ragazzo non ha mai conosciuto. Neve decide quindi di partire con il suo pesce rosso, Roosevelt, alla ricerca di suo padre. Nel viaggio entrerà in un’altra dimensione ricca di individui singolari, nemici e amicizie inaspettate. La storia vuole puntare l’attenzione sul senso di smarrimento adolescenziale, ed è per questo adatta a una audience giovanile che possa identificarsi con il protagonista.

La comunità comasca necessita di un film che rispecchi il territorio e le idee dei giovani. Dopo la chiusura del Cinema Lux, l’ultimo cinema rimasto a Cantù, realizzare un film nel territorio sarà un modo per riavvicinare i ragazzi al cinema. Verranno coinvolti attori, scenografi, sceneggiatori locali così da mostrare le capacità dei nostri cittadini. Inoltre al termine della realizzazione del mediometraggio questo verrà candidato ai più importanti festival internazionali di cinema, sarà un’ottima pubblicità per Cantù dato che il film sarà presentato in alcune delle città-capitali del cinema come Berlino e Cannes.

Il primo film realizzato a Cantù, che siate appassionati di cinema o meno, si tratta di un momento unico nella storia della città e ognuno può fare la differenza portando questo progetto a compimento.

 

Ricapitoliamo

Cos’è Io, Roosevelt e mio padre?

Io, Roosevelt e mio padre è un mediometraggio di avventura. Il nostro obiettivo è quello di realizzare un film fatto da giovani per i giovani.

Sarà un film visibile da tutti?

Io, Roosevelt e mio padre sarà un progetto sempre fruibile al pubblico. Oltre alle proiezioni pubbliche del cortometraggio verrà creato un link Youtube che lo renderà accessibile a tutti.

Perchè donare?

Tramite questo progetto verranno valorizzate a livello internazionale le maestranze e le capacità artistiche dei canturini, il nostro territorio, la città e i suoi dintorni. Il film verrà inoltre proiettato all’interno delle scuole così da avvicinare ulteriormente i ragazzi canturini al cinema e alla realizzazione di film.

 

 

 

 

 

 

 

 

SOSTIENI QUESTO PROGETTO

Dona ora
La tua donazione
Details

Presa visione dell’informativa ex art. 13 D. Lgs 196/2003 autorizzo a norma dell’art. 23 del menzionato Decreto al trattamento dei miei dati personali da parte di Fondazione Comasca per le finalità e con le modalità indicate nell’informativa stessa

Donazioni con bonifico

SE DONI CON UN BONIFICO SCEGLI UNO DEI CONTI CORRENTI INTESTATI A Fondazione Provinciale della Comunità Comasca onlus
I costi del bonifico dipendono dalle condizione dell’istituto bancario del donatore

Coordinate delle agenzie disponibili per effettuare una donazione:

POSTE ITALIANE
POSTE ITALIANE
IBAN: IT23U0760110900000021010269

COMO
BCC ALTA BRIANZA
IBAN: IT61B0832910900000000300153

COMO
CASSA RUR. ED ART. DI CANTU`
IBAN: IT96U0843010900000000260290

AGENZIA DI LEZZENO
BANCA CREDITO COOPERATIVO DI LEZZENO
IBAN: IT73V0861851410000000008373

COMO CAVOUR
UNICREDIT
IBAN: IT86P0200810900000102337656

BANCA PROSSIMA S.P.A.
IBAN: IT92J0335901600100000128362

Ricordati di specificare come beneficiario:

Fondazione Provinciale della Comunità Comasca onlus
Ricordandoti di specificare la seguente causale di versamento:
"Progetto 4475 - Io, Roosevelt e mio padre"

Le campagne di questo progetto

Nessuna campagna in corso al momento